Cos'è l'Home Staging?

E’ lo strumento efficace per esprimere al meglio il valore all’immobile che si vuole vendere.

Si tratta di un allestimento temporaneo degli ambienti, per valorizzarli e conferire un look oggettivamente attraente.

 

I benefici più importanti:
1) Valorizzare al massimo l’immobile senza effettuare una ristrutturazione (che risulterebbe sicuramente più onerosa per il proprietario).

2) Ridurre i tempi di vendita: un immobile ben presentato è oggettivamente più desiderabile , aumentando i potenziali acquirenti.

3) Massimizzazione del profitto: vendere al miglior prezzo l’immobile valorizzandolo con interventi mirati e a costi contenuti.

Un intervento poco invasivo ma incisivo, che può davvero fare la differenza! 

L'immobile ideale per l'Home Staging

Non tutti gli immobili si trovano nella stessa condizione quando vengono messi sul mercato.

Il DATO principale su cui è necessario basarsi è lo STATO DI FATTO.

Un immobile che di base necessita di una RISTRUTTURAZIONE vera e propria non è forse il candidato ideale e non pensare che un immobile vuoto non possa avere del grande potenziale. 

3 tipologie di immobile

Vuoto

E’ sicuramente il caso più laborioso, ma non è detto che sia anche il più costoso.
I costi in questo caso dipendono in gran parte dalla metratura (più è grande e più saranno elevati i costi di home staging) e dallo “stato di salute” dell’immobile. L’immobile vuoto si presta maggiormente a riprodurre ambienti della casa e ricreare atmosfere accoglienti.

 

Arredato ma non abitato

E’ una situazione un po’ più semplice rispetto all’immobile vuoto; l’home stager può cominciare a lavorare utilizzando i mobili già presenti, integrando eventualmente con altri mobili qualora fosse necessario.

Nel mio caso prediligo il riutilizzo e il rinnovo di mobilio già esistente (ove possibile) per permettere di ottenere risultati unici alla portata di tutti, facendo risparmiare ulteriormente il proprietario o l’agenzia.

Arredato e regolarmente abitato

In questo caso il lavoro potrebbe sembrare il più semplice: un immobile abitato ha già quel tocco personale di una casa vissuta, quindi l’intervento si limiterà alle sole migliorie necessarie per proporre la casa nella sua veste migliore.
Si tratta quindi di lavorare sui tessuti d’arredo e sulle decorazioni, senza portare mobili o altri complementi d’arredo, ma quelli presenti potrebbero risultare eccessivamente ingombranti e potrebbe essere più difficile spersonalizzarlo .

Qualsiasi tipologia di casa venga messa in vendita ,è possibile valutarne il potenziale e valorizzare i suoi punti di forza, senza acquistare mobilio o ristrutturare.

Chi sostiene i costi dell'Home Staging?

Ci sono diverse soluzioni che si possono adottare e la maggior parte sono il frutto di una proficua collaborazione tra l’home stager e l’Agenzia Immobiliare, che hanno come obiettivo finale la vendita a vantaggio del proprietario dell’immobile.

Proprietario

I costi vengono interamente sostenuti dal proprietario dell’immobile: è la soluzione più usata, soprattutto da chi si avvicina per la prima volta all’home staging. Il proprietario contatta direttamente l’home stager e lo incarica di allestire l’immobile. Il vantaggio di questa soluzione è quasi sempre una vendita veloce , senza trattativa e con grande soddisfazione personale.

Proprietario/Agenzia

I costi vengono divisi tra proprietario e agenzia immobiliare: è interesse di tutte le parti coinvolte che la vendita venga conclusa rapidamente. Dividere i costi non è la soluzione ideale, ma permette all’agenzia di mostrarsi entusiasta con il cliente e di credere realmente nel potenziale dell’immobile.

Agenzia

I costi vengono sostenuti per intero dall’agenzia immobiliare che permette:
1) di promuovere in esclusiva la vendita dell’immobile anche a vantaggio del cliente (e di questi tempi è una cosa molto importante sia per l’agente che per il proprietario, per evitare scherzetti di oscillazioni di prezzo dell’immobile da un agenzia all’altra)
2)  l’home stager ha tutto l’interesse di creare una collaborazione stabile e continuativa con l’agenzia immobiliare. ( i costi di home staging sono deducibili al 100% per un’agenzia immobiliare)
3) l’agenzia ha una percezione diversa del servizio di home staging, probabilmente ne comprende l’importanza fondamentale per la vendita di un immobile, quindi da un lato potrà dedicare a quest’attività un budget più adeguato o scommettere sul risultato.